Maestro di Varlungo, Madonna con Bambino e due angeli

  • Anonimo , Maestro di Varlungo - sec. XIII/ XIV - Madonna con Bambino e due angeli
    Anonimo , Maestro di Varlungo - sec. XIII/ XIV - Madonna con Bambino e due angeli
  • Anonimo , Maestro di Varlungo - sec. XIII/ XIV - Madonna con Bambino e due angeli
    Anonimo , Maestro di Varlungo - sec. XIII/ XIV - Madonna con Bambino e due angeli

CODICI / CLASSIFICAZIONE

Numero scheda

1895

Serie

Arte medievale

Busta

25. Pittura medievale. Monografico Post Cimabue (ambito di Giotto-MAE)

Fascicolo

Maestro di Varlungo

OGGETTO

Definizione

dipinto murale

Dati tecnici

affresco

AUTORE

Dati anagrafici

attivo 1285-1310 ca.

Motivazione dell'attribuzione

bibliografia C.L. Ragghianti

Ambito culturale

Scuola italiana, scuola toscana, scuola fiorentina

Datazione

Indicazione generica

XX-XXI, fine/inizio

Estremi cronologici

1290 ca.  - 1310 ca. 

Motivazioni

bibliografia C. L. Ragghianti

Altre datazioni

1300-1310 (Garrison)

Altre datazioni

1285-1305 (Previtali)

LOCALIZZAZIONI

Ultima rilevata

Pieve di S. Pietro, Romena, Arezzo (Toscana, Italia)

BIBLIOGRAFIA

Riferimento

Ragghianti C. L., Pittura del Dugento a Firenze, 1955, pp. 126-127

ANNOTAZIONI

Osservazioni

Secondo Ragghianti (Pittura del Dugento a Firenze, pp. 126-127): "un arcaizzante deliberato, che del linguaggio giottesco assume soltanto certe aderenze naturali, ma stilisticamente insiste in sigle, forme disegnative e ornamentali precimabuesche e attenuatamente cimabuesche è il Maestro di Varlungo, autore di molte tavole che dal 1290 al 1310 circa ornarono il contado fiorentino (Madonna Lehman, Madonna di San Pietro di Varlungo, Madonna di Santa Maria a Stia)".
Secondo Garrison (Italian Romanesque Panel Painting. An Illustrated Index, 1949, n. 199): "The Varlungo Master is a Cimabuesque Master. He plays inteminably upon motifs taken from the leading painters of the time, Coppo, Cimabue, Duccio. The cronology of his work is therefore difficult to establish, the date suggested tentative. Although an approximate contemporary of Deodato di Orando, and like him Cimabuesque and Sienizing, there is little valid reason for confusing the two masters' works".

Bibliografia specifica:
E.B. Garrison, Italian Romanesque Panel Painting. An Illustrated Index, 1949, n. 199; G. Previtali, Giotto e la sua bottega, 1967, pp. 30-31.

FOTO RELATIVE